AEROPORTO, AD APRILE CRESCONO I PASSEGGERI IN TRANSITO: +10,6% BOOM NEGLI INTERNAZIONALI: +13,1%. L’EXTRA UE A +68% CON BUCAREST, MOSCA E NY

Ad aprile il traffico passeggeri in transito dall’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino è cresciuto del 10,6% rispetto allo stesso mese del 2016, pari a un aumento, in valori assoluti, di ben 45mila passeggeri.
Da gennaio, la crescita totale è del 2,6%. Ma nel periodo maggio/ottobre i transiti saranno superiori a mezzo milione al mese. A luglio e agosto supereranno i 600mila passeggeri.
Nel dettaglio, rispetto all’estate 2016, nei prossimi mesi si prevedono percentuali positive a due cifre con punte di circa il 14% a luglio, mentre è previsto un rallentamento della crescita nei mesi di settembre ed ottobre.
il dato più significativo del primo quadrimestre è ancora l’impennata del traffico internazionale (+13,1%), con oltre 25mila passeggeri in più, mentre il solo settore del traffico extra UE tocca la punta del 68%, grazie ai voli su Bucarest, Mosca e New York.
Sul fronte delle rotte, nei primi quattro mesi, si segnala una buona crescita di passeggeri sugli scali di Bergamo e Linate (Alitalia) (4%), ma sopratutto una forte crescita su Torino (+16%).
Per le rotte internazionali il trend di aprile è in costante aumento (con punte superiori anche al 100%) specie per i voli su Bucarest, Malta, Londra Heatrow e Monaco di Baviera.
“Prevediamo di chiudere il 2017 con un aumento di passeggeri intorno al 7%, per arrivare a toccare il tetto di circa 5.700.000 passeggeri  – dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e amministratore delegato delle Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo – E’ chiaro che a beneficiarne sarà il territorio, la città, in termini di turismo e accoglienza nelle strutture ricettive, anche nel periodo invernale, grazie al prolungamento di molte rotte verso le principali mete europee”.