Bagaglio Disposizioni di Sicurezza

IL BAGAGLIO A MANO

Ciascun passeggero può portare a bordo un solo bagaglio a mano, corredato di etichetta nominativa, la cui somma delle dimensioni (base + altezza + profondità) non superi complessivamente i 115 cm. Il peso consentito può variare in funzioni di specifiche disposizioni delle singole compagnie aeree.

Oltre al bagaglio a mano è consentito portare in cabina ulteriori articoli, variabili a seconda delle disposizioni delle singole Compagnie Aeree, quali ad esempio:

  • borsetta o borsa portadocumenti
  • ombrello o bastone da passeggio
  • soprabito o coperta
  • stampelle o carrozzina pieghevole
  • culla portatile/passeggino
  • libri o riviste da leggere in viaggio
  • articoli e/o prodotti acquistati in Aeroporto

In relazione all’elenco di cui sopra, le procedure delle Compagnie Aeree possono prevedere misure più severe e restrittive, che limitano numericamente la quantità effettiva di articoli ossia colli ammessi al seguito del passeggero. Si invitano in tal senso i passeggeri a consultare direttamente le Compagnie Aeree.

Articoli proibiti nel bagaglio a mano

Ai  sensi ai sensi dell’Appendice 4-C del Reg. (UE) 185/2010 e del vigente Programma Nazionale di Sicurezza, è fatto divieto di portare nel bagaglio a mano :

a)    pistole, armi da fuoco e altri strumenti che sparano proiettili – strumenti in grado, o che sembrano in grado, di poter essere utilizzati per provocare gravi ferite attraverso lo sparo di un proiettile, fra i quali:

  • armi da fuoco di ogni tipo, come pistole, rivoltelle, carabine, fucili;
  • armi giocattolo, riproduzioni e imitazioni di armi da fuoco che possono essere scambiate per armi vere;
  • componenti di armi da fuoco, esclusi i cannocchiali con mirino di puntamento;
  • armi ad aria compressa o anidride carbonica, come pistole, armi a pallini, carabine e pistole a sfere;
  • pistole lanciarazzi e pistole per starter;
  • archi, balestre e frecce;
  • lanciarpioni e fucili subacquei;
  • fionde e catapulte;

b)    dispositivi per stordire – dispositivi progettati appositamente per stordire o immobilizzare:

  • dispositivi neutralizzanti, come fucili stordenti, pistole paralizzanti (laser) e manganelli a scarica elettrica;
  • strumenti per stordire e sopprimere gli animali;
  • sostanze chimiche, gas e spray capaci di produrre effetti disabilitanti o immobilizzanti, come spray irritanti, gas lacrimogeni, acidi e repellenti per animali;

c)   oggetti dotati di una punta acuminata o di un’estremità affilata – oggetti dotati di una punta acuminata o di un’estremità affilata che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi, tra cui:

  • articoli da taglio, quali asce, accette e mannaie;
  • piccozze per ghiaccio e rompighiaccio;
  • lame da rasoio;
  • taglierine;
  • coltelli con lame lunghe oltre 6 cm;
  • forbici con lame oltre 6 cm misurate dal fulcro;
  • attrezzature per arti marziali dotate di una punta acuminata o di un’estremità affilata;
  • spade e sciabole;

d)   utensili da lavoro – utensili che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:

  • palanchini;
  • trapani e relative punte, compresi trapani elettrici portatili senza fili;
  • utensili dotati di lame o punte lunghe oltre 6 cm che possono essere utilizzati come armi, come  cacciaviti e scalpelli;
  • seghe, comprese le seghe elettriche portatili senza fili;
  • saldatori;
  • pistole con dardi e pistole fissa chiodi;

e)   corpi contundenti – oggetti che possono essere utilizzati per provocare ferite gravi quando vengono usati per colpire, tra i quali:

  • mazze da baseball e da softball;
  • mazze e bastoni, come manganelli e sfollagente;
  • attrezzature per arti marziali;

f)   sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari – sostanze e dispositivi esplosivi e incendiari in grado, o che sembrano essere in grado, di venir utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:

  • munizioni;
  • detonatori e inneschi;
  • detonatori e micce;
  • riproduzioni o imitazioni di ordigni esplosivi;
  • mine, granate e altri materiali militari esplosivi;
  • fuochi d’artificio e altri articoli pirotecnici;
  • candelotti e cartucce fumogene;
  • dinamite, polvere da sparo ed esplosivi plastici.

La sopracitata lista non è esaustiva degli articoli proibiti, tuttavia lo è per quanto riguarda le categorie individuate.

L’introduzione in area sterile di “oggetti dotati di una punta acuminata o di una estremità affilata” pur con  lama inferiore ai 6 cm di lunghezza, è comunque vietata, se considerati dall’operatore di sicurezza in grado di essere utilizzati per provocare ferite gravi.

Limitazioni al trasporto di sostanze liquide nel bagaglio a mano

 Mentre non vi sono limitazioni per il trasporto di LAGs (sostanze liquide, gel, aerosol, paste, lozioni, schiume, creme, confetture, misture solido/liquide e articoli di consistenza simile) inseriti nel bagaglio da stiva (quello consegnato al check-in per essere ritirato nell’aeroporto di destinazione), nel bagaglio a mano, ossia quello che viene presentato ai punti di controlli di sicurezza aeroportuale, i LAGs consentiti sono solo in piccole quantità.

Essi dovranno essere contenuti in contenitori aventi ciascuno capacità massima di 100 millilitri (1/10 di litro) od equivalenti (es: 100 grammi) ed inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile, di capacità non superiore ad 1 litro.

GESAP mette a disposizione dei passeggeri che non ne siano in possesso i sacchetti trasparenti e richiudibili per il trasporti dei LAGs nelle quantità consentite.

Per ogni passeggero (neonati compresi) sarà permesso il trasporto di uno o più sacchetti per un totale di liquido comunque non superiore ad 1 litro.

Sono esentati dalle restrizioni quantitative sopra esposte:

a)   LAGs da utilizzare durante il viaggio ai fini medici, previa esibizione della relativa documentazione medica;

b)   LAGs da utilizzare durante il viaggio per un regime dietetico particolare (ad. es alimenti per bambini, in presenza dei bambini);

c)   LAGs acquistati in un aeroporto o a bordo di un aeromobile e sigillati in una busta in grado di evidenziare eventuali manomissioni (STEB), che conservi all’interno una prova (scontrino o ricevuta fiscale) che l’acquisto è avvenuto nell’area lato volo dell’aeroporto o a bordo di un aeromobile;

I LAGs sopra elencanti, esentati dalle restrizioni quantitative, saranno sottoposti a controllo (screening) con l’impiego di appositi apparati LEDS (Liquid Explosive Detection System).
Pertanto, al fine di velocizzare le procedure di controllo:

  • il passeggero è invitato a presentare  agli operatori di sicurezza i LAGs  separatamente rispetto al bagaglio a mano per i relativi controlli di sicurezza
  • gli addetti alla sicurezza potranno richiedere l’apertura di bottiglie o contenitori per effettuare i relativi controlli

In caso di dubbi, prima di intraprendere il viaggio è bene rivolgersi alla propria compagnia aerea o agente di viaggio.

Per ulteriori informazioni visita il sito http://www.enac.gov.it/

Esempi di LAGs  soggetti a regolamentazione (la lista  a seguire non è esaustiva ma da considerarsi a riferimento per tipologia e consistenza)

  • Acqua, vino, olio ed altre bevande, minestre, sciroppi;
  • creme, incluse creme dolciarie e pasticcere (nutella, ricotta, burro di arachidi etc);
  • confetture e prodotti alimentari sott’olio o salamoia;
  • Yogurt, formaggi fresco;
  • creme cosmetiche, lozioni ed olii;
  • profumi, deodoranti, aerosol, roll-on;
  • gel, inclusi quelli per i capelli e per la doccia ;
  • recipienti sotto pressione, incluse schiume da barba, altre schiume e deodoranti;
  • sostanze in pasta, incluso dentifricio;
  • miscele di liquidi e solidi;
  • mascara liquido;
  • Lucida labbra liquido;

Esempi di prodotti non assimilabili ai liquidi

  • sandwich, panini, torte, preparati con creme (cioccolata, ricotta, burro di arachidi etc);
  • formaggi in forma solida (es. parmigiano);
  • cipria, fard, fondotinta compatto, rossetto solido;
  • talco in polvere;

IL BAGAGLIO DA STIVA

 Ai sensi dell’Appendice 5-B del Reg. (UE) 185/2010 e del Programma Nazionale di Sicurezza, Ai passeggeri non è consentito trasportare nel proprio bagaglio da stiva i seguenti articoli:

  • sostanze e dispositivi esplosivi ed incendiari – dispositivi esplosivi e incendiari in grado, o che sembrano in grado, di venir utilizzati per provocare ferite gravi o per minacciare la sicurezza degli aeromobili, tra i quali:
    • munizioni;
    • detonatori e inneschi;
    • detonatori e micce;
    • mine, granate e altri materiali militari esplosivi;
    • fuochi d’artificio e altri articoli pirotecnici;
    • candelotti e cartucce fumogene;
    • dinamite, polvere da sparo ed esplosivi plastici;

Sono fatte salve, inoltre, le eccezioni di cui alla parte 8 del Cap. 1 del Doc. 9284 dell’ICAO “Technical Instruction for the Safe Transport of Dangerous Goods by Air”, nell’edizione vigente, che vietano ulteriormente, ai fini di safety:

  • valigette portadocumenti con impianto d’allarme incorporato;
  • torcia subacquea con batterie inserite;
  • sostanze esplosive (fuochi d’artificio, razzi);
  • fiaccole;
  • contenitori con gas (gas irritanti, spray per autodifesa, fornelletti da campeggio);
  • corrosivi (acidi, soluzioni alcaline/basi, batterie ad acido);
  • munizioni esplosive;
  • liquidi e solidi infiammabili (benzina per accendini, colori, vernici, detergenti);
  • materiali radioattivi;
  • materiali ossidanti;
  • veleni e sostanze infettive (mercurio, colture di batteri e virus);
  • materiali fortemente magnetici.

La sopracitata lista non è esaustiva degli articoli proibiti, tuttavia lo è per quanto riguarda le categorie individuate.

Trasporto armi

Il trasporto delle armi e munizioni come bagaglio da stiva è consentito nelle modalità stabilite dalla Appendice 4-D del Programma Nazionale di Sicurezza – Parte A.  Ai passeggeri che debbano trasportare armi al seguito consigliamo di verificare preventivamente con la compagnia aerea le norme da essa applicate. Presentatevi con i documenti relativi alle armi al check-in in aeroporto, dove vi sarà consegnato un modulo che dovrete compilare e portare agli Uffici di Polizia per le necessarie autorizzazioni.

A seconda della Compagnia Aerea, il servizio di trasporto armi potrà essere a pagamento.